News Archive

Trading di opzioni binarie con il metodo Real Profit

Il software Real profit è una vera e propria truffa di opzioni binarie

Se sei arrivato a questo articolo, la speranza è che tu non sia già inciampato nel tranello di questo software di opzioni binarie.
Il software sviluppato dal falso presentatore che vedete nel video: “Anthony Difranco”; elenca una serie di successi suoi, e delle persone che lo hanno utilizzato, tali da ingannare chi come tanti, è alla ricerca del successo economico con pochi o nessuno sforzo.

“Con questo software chi farà i soldi non sei tu, ma le persone che si nascondono dietro l’ennesima truffa di opzioni binarie.”

Il sito Real Profit

Il sito è locato all’indirizzo “realprofits.co” e promette ai suoi abbonati, che possono aderire al software gratuitamente, un profitto giornaliero di $ 14.561 al giorno.

Purtroppo però non c’è da ridere, perché questo software ha danneggiato già centinaia di persone che inconsapevolmente hanno sognato la ricchezza credendo alle tante promesse irrealizzabili.

Gli sviluppatori dei software per il trading automatizzato

Gli sviluppatori dei software reali/legittimi, sono molto conosciuti nel panorama del trading finanziario, e hanno passano anni e investito enormi quantità di denaro per realizzare un software che funzioni.

Anthony Difranco, non è un professionista, ne un matematico in grado di realizzare un algoritmo efficace. Le menzogne che escono dalla sua bocca sono talmente tante da far incazzare chiunque creda veramente nel trading delle opzioni binarie e nei software legittimi, perché screditano il mercato e allontana i novizi dai mercati finanziari online, precludendo loro da qualsiasi possibilità di guadagnare online realmente da uno strumento efficace chiamato “opzioni binarie”.

Chi è Anthony Difranco

Da una ricerca su Google, con il nome “Anthony Difranco” non esce nulla, è un nome inventato utilizzato per portare a termine una truffa ben orchestrata.
Il video è un insulto a chi cerca di guadagnare onestamente e con spirito di sacrificio. Non c’è nessuna spiegazione circa i meccanismi e le impostazioni degli algoritmi del software “Real Profit”.

“Real Profit è solo una montatura finalizzata ad adescare innocenti e nuovi operatori per intascare i versamenti effettuati nei loro account.”

Come funziona questo metodo

Vogliamo essere chiari, non ci sono dubbi, è un software gratuito non per fare soldi, ma per perderli. Una volta che vi sarete iscritti al Software, verrete indirizzati presso un broker consigliato dove effettuare il primo deposito, per poi accedere al software e cominciare a fare trading automatizzato.

“Il software con tutta probabilità funziona come una slot machine e in breve tempo tutto il vostro capitale sfumerà all’improvviso.”

Le truffe con i metodi per fare soldi velocemente e senza sforzi

Le Truffe con promesse di profitti elevati nel breve tempo sono ormai all’ordine del giorno. Le vittime preferite di questi truffatori sono le persone deboli e bisognose che in realtà non possono permettersi di perdere soldi.
Uno sviluppatore di un software reale e legittimo non prometterà mai successi pari al 100% delle transazioni, realisticamente un software che funziona ha un tasso di profitto del 75%.

Molte persone sono già cadute nel tranello chiamato metodo “Real Profit”, e speriamo con questo articolo di essere riusciti ha trasmettervi la pericolosità di questo sito da cui occorre stare alla larga.

Conclusione

Se vuoi fare trading sicuro occorre la consapevolezza che un software o un broker che promette di farvi diventare ricchi senza sforzi, vi rilascerà solo una esperienza negativa, associando così le opzioni binarie ad una truffa, cosa che non è, perché sono uno strumento legittimo, ma essendo nuove nel panorama dei mercati finanziari sono oggetto di raggiro, soprattutto per quei commercianti nuovi al trading online.
Real profit è una truffa di opzioni binarie che entra a pieno titolo nella blacklist dei siti da evitare.

Previsione valore di Natural Gas Storage statunitense

Secondo i dati che sono stati ufficializzati oggi durante il mese scorso negli Stati Uniti il valore relativo allo stoccaggio di gas naturale e sceso più di quanto ci si potesse aspettare.

L’Energy Information Administration office in un proprio report ha messo in luce che il valore di stoccaggio di Gas Naturale è sceso ad un tasso annuale destagionalizzato di -155B dal precedente mese nel quale aveva fatto segnare un valore di -55B.

Gli analisti che studiano tale valore erano convinti che il Natural Gas Storage USA avrebbe avuto un decremento di -145B il mese scorso.

Riforma banche, nessuna proroga

In attesa che si esprima a riguardo la Corte Costituzionale non sono state concesse delle proroghe per quanto riguarda la riforma delle banche popolari.
Pierpaolo Baretta Sottosegretario al Tesoro ha escluso che all’interno del decreto su Mps posta rientrarci un’estensione dei termini che sono già stati dettati al 27 dicembre per la conversione in Società per Azioni di tutte le popolari con oltre 9 miliardi di attivi.

A tal riguardo barretta ha dichiarato quanto segue:

“È molto probabile che dovremo intervenire dopo la Consulta, quindi in questa fase prendiamo atto che il procedimento è sospeso”.

Sono stati espressi molti dubbi dal Consiglio di Stato riguardo le limitazioni al diritto di recesso che sono previste dalla riforma ed ha conseguentemente presentato un ricorso alla Corte Costituzionale.
Le banche che ancora devono convertirsi in spa sono la Banca Popolare di Bari e la Banca Popolare di Sondrio.

Il Bitcoin sfora la soglia dei 700 dollari

Il valore del bitcoin è riuscito a superare i 600 dollari all’interno di un quadro tecnico piuttosto rialzista e con la fiducia degli investitori che resta molto forte.
La moneta virtuale Bitcoin ha continuato ad essere supportata dalle indicazioni di una forte crescita dei volumi a causa di un incremento dell’attività commerciale in Cina dovuta ai timori per un rallentamento economico.

Anche la preoccupazione per la possibilità di un eventuale uscita dall’Unione Europea da parte del Regno Unito ha contribuito a far aumentare la domanda della moneta virtuale.

I valori di scambio BTC/USD sono saliti a 42,28 dollari in aumento del 7,21% arrivando a 676 dollari sul Bitfinex, in un primo momento i valori di scambio avevano superato quota 700 dollari, valore che non si presentava dal lontano 2014.
Fino a fine maggio il valore del Bitcoin era restato all’interno del range di 400/450 dollari ma da fine maggio ha subito un’impennata del 40%.

Futures gas in buona salute

La sessione di borsa americana di questo mercoledì ha messo in luce un ribasso dei futures del Gas naturale infatti all’interno del New York Mercantile Exchange i futures del Gas naturale in consegna a giugno sono stati scambiati a 2,491 dollari americani per ogni milione di British thermal units, valore che scende del 2,45%.

In un primo momento i valori di scambio sono stati anche più bassi a 2,128 dollari per ogni milione di British thermal unit e il gGas naturale era previsto trovare una quota di supporto a 2,028 dollari e una quota di resistenza a 2,632 dollari.

Sul Nymex il Greggio in consegna a giugno è salito dello 0,41% scambiando a 48,72 dollari per barile mentre il Gasolio sempre in consegna a giugno è salito del 1,32% scambiando a 1,5252 dollari per gallone.

L’indice del Dollaro che mette in risalto l’andamento della moneta americana nei confronti delle altre sei maggiori valute rivali è salito dello 0,62% scambiando a 95,33 dollari.

Aumentano i futures dell’Oro

La sessione borsistica americana di questo martedì ha visto un rialzo dei futures dell’oro.

Nella divisione Comex del New York Mercantile Exchange i futures dell’Oro in consegna a giugno sono stati scambiati a 1.348,10 dollari americani per oncia troy, questo valore è salito del 1,78%.

In un primo momento i valori di scambio sono stati anche più alti a 1.352,68 dollari per oncia troy e l’oro era previsto trovare una quota di supporto a 1.328,21 dollari e una quota di resistenza a 1.355,72 dollari.

L’indice del Dollaro che traccia l’andamento della moneta americana in un paniere di altre sei valute rivali è calato dello 0,61% scambiando a 94,92 dollari.

Sempre sul Comex l’argento in consegna a maggio ha messo in luce un rialzo del 4,71% scambiando a 17,848 dollari per oncia troy mentre il Rame sempre in consegna maggio è aumentato del 3,21% scambiando a 2,401 dollari per libbra.